Cantera Aurora, gettate le fondamenta

Un modo comune di giocare. Riconoscibile. Con principi uguali per tutte le categorie. In modo da poter lavorare in maniera uniforme e crescere e far crescere tutti, come singoli e come squadra.

Nei giorni scorsi è stato avviato il piano strategico per arrivare a delineare un “Modello Aurora” anche in campo.
Che valga per tutto il Settore giovanile, in modo da costruire, tassello dopo tassello, una cantera con una filosofia di gioco identica. Non è facile e il lavoro è lungo, ma da quest’anno vengono poste ulteriori basi.
Nei giorni scorsi i due Responsabili tecnici Luca Valerio ed Edoardo Darone, il direttore Sportivo Mario Trezzi e il Supervisore tecnico Massimo Donati hanno avviato il “brainstorming”, mettendo giù le linee guida che verranno poi condivise e affinate insieme a tutto lo staff tecnico.

Non è possibile svelare tutto…ma qualche principio si!

Tre i pilastri fondamentali, sui quali si sta già lavorando da 3 anni, già dalla Scuola Calcio:

  • massima libertà ai ragazzi nelle giocate (non ci saranno mai allenatori-joystick che telecomandano i ragazzi come alla playstation)
  • spazio a fantasia e creatività
  • nessuna paura di sbagliare (e input sempre positivi da parte dei Formatori)

Si vogliono formare quindi giocatori Creativi, Intelligenti, Coraggiosi (CIC)

I principi di gioco in partita sono stati divisi in “Noi abbiamo la palla” e “L’avversario ha la palla”: cosa fa il singolo e cosa fa il gruppo. Alcuni ingredienti? Il portiere attivo nella manovra, la costruzione dal basso, il recupero immediato della palla, lo sviluppo del gioco sulle fasce e le distanze tra i reparti.

Nell’attività di base, sviluppo di un primo ordine in campo, con dei posizionamenti a triangolo e rombo, e poi grande spazio lasciato a fantasia, intraprendenza, finte e uno contro uno. Senza ruoli fissi, permettendo ai bambini di acquisire maggiori conoscenze da infilare nel proprio bagaglio motorio e calcistico.
Poi, sono stati definiti gli “schemi” di base sui quali impostare il gioco, nel calcio a 5, poi a 7, a 9 e quindi a 11, con una progressione studiata passo dopo passo.

Vogliamo creare giocatori Creativi, Intelligenti, Coraggiosi!


#workinprogress #ModelloAurora #GiochiAmoaCalcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.